Laserchirurgia: ringiovanimento e lifting non chirurgico

la terapia antiageing prevede il trattamento delle rughe attraverso il laser skin resurfacing che vaporizza lo strato superficiale dell’epidermide, colpendo l’acqua presente nelle cellule, ma senza intaccare i tessuti circostanti; non c’è perdita di sostanza, gemizi, o crosticine, per cui si applicano solo creme lenitive senza alcun bendaggio, e ritorno al sociale immediato con make up.

Dopo il trattamento, a distanza di qualche giorno, incomincia a depositarsi il collagene, e si avrà la pelle  più elastica, più compatta, e levigata, oltre che senza macchie, e con una luminosità speciale.

Il trattamento è utile sia per le rughe di espressione, sia per le cicatrici da acne, ma anche per l’invecchiamento del colore grigiastro, o giallo citrino della pelle, a causa del fumo e dei fattori ambientali.

Il miglioramento si ha già alla prima seduta, con risultato ottimale a 3 sedute, sino al massimo 5 sedute, una ogni 20 – 30 giorni.

Rimozione definitiva dei tatuaggi

si utilizzano laser Q-switched con impulsi di durata brevissima. I vantaggi della cancellazione dei tatuaggi con il laser sono rappresentati da assenza di cicatrici e assenza di anestesia, e tempi brevi di recupero.

Necessitano diverse sedute mensili, in base alla profondità del pigmento, da quanto tempo è stato fatto, e dai colori utilizzati .

rimozione delle macchie della pelle e melasma

le macchie della pelle vengono definite come un inscurimento circoscritto della cute,  si aggravano con l’esposizione al sole, e sono: macchie solari, macchie senili, efelidi, lentiggini senili o solari, melasma o cloasma, pigmentazioni post infiammatorie, chiazze caffe latte, nevo di becker, nevo Spilus. Il melasma
si manifesta generalmente sul viso, in forma ingravescente, con chiazze di colore marrone – grigiastro, in base alla profondità del pigmento ed al fototipo, e si aggrava con l’esposizione al sole.

Può essere causato dalla pillola contraccettiva, da ormoni prodotti nel corso della gravidanza, o dopo la menopausa, o nel corso di disfunzioni ormonali, tipo tiroidee, o surrenaliche. Inoltre, un’altra concausa, può essere ricercata nell’azione di sostanze chimiche contenute nei profumi, o da farmaci, tipo fenotiazinici, disinfettante delle vie urinarie,… ma anche altre sostanze conservanti.

Le sedi di localizzazione oltre al viso, sono il decoltè, superficie estensoria degli avambracci, dorso.

Si applicano diverse sedute, una ogni 30 – 45 giorni, in combinazione con altre terapie, e comunque in base alla profondità di localizzazione del colore, e alla compliance del paziente.

epilazione permanente con luce pulsata

L’epilazione indica il trattamento a cui si ricorre per eliminare i peli in eccesso, per i pazienti su base costituzionale, o dei pazienti in cura con terapie ormonali.

A differenza della depilazione con ago, o con altri mezzi, dove si elimina solo il pelo dalla superficie della pelle, il laser  elimina tutto il pelo, bulbo compreso nella sua interezza sino al fondo del sacco follicolare,  e può essere permanente se effettuata con luce pulsata. Ed inoltre, la luce pulsata, capta anche il pelo chiaro.

Il Target per l’epilazione laser è rappresentato dall’ eumelanina che è concentrata nel fusto, nel follicolo pelifero, nella papilla dermica, e nel bulbo.

E’ un trattamento semplice, adatto per grandi estensioni, quali il tronco per intero, o le gambe, senza manifestazioni invalidanti nei giorni successivi, con semplice applicazione di creme lenitive, e con applicazione di make up su eventuale eritema.

Per una corretta epilazione si deve tener conto sia delle caratteristiche anatomiche del pelo, ma anche delle sedi trattate, con sedute comprese tra i 20 e i 40 giorni, per circa orientativamente 10 sedute. Sedi o casi particolari, possono essere completate con 1 o 2 sedute l’anno.

Rimozione capillari

eliminazione definitiva dei capillari delle gambe, volto e decoltè, con laser Neodimio-Yag 532nm KTP, o con luce pulsata AFT, in combinazione nella stessa seduta, o a giorni successivi, alla scleroterapia.

Queste tecniche consentono di eliminare in maniera selettiva le lesioni vascolari cutanee: teleangectasie, couperose, angiomi piani più o meno estesi e vene reticolari profonde, del volto, del tronco e degli arti inferiori.

LASERChirurgia delle NEOFORMAZIONI

con le sorgenti laser attualmente a disposizione, è possibile rimuovere verruche, angiomi, nei, fibromi, microcisti, xantelasmi palpebrali,…

l’asportazione può essere fatta senza anestesia, senza comparsa di dolore, per quei soggetti con problemi riguardanti  l’anestetico, o fragili emotivamente, anche contestualmente alla visita, con recupero facile, e con tracce poco visibili.

Si ha comunque, un validissimo aiuto nei casi in cui la neoformazione interessa le unità estetiche dove la chirurgia è più complessa, tipo l’ala del naso, il bordo delle narici, le palpebre, la rima della bocca,.. zone che fino a qualche anno fa mettevano il chirurgo in serie difficoltà ai fini del trattamento.

FINANZIA Laserchirurgia